Certificazioni Energetiche

Diagnosi energetica

Questo servizio viene svolto in collaborazione con la società Ambiente Lavoro Energia.

Come avviene una diagnosi energetica
In prima fase prevede la raccolta dati presso il cantiere (se nuova costruzione o ristrutturazione) o presso l’unità abitativa (se diagnosi dello stato dell’arte della struttura per compra-vendite o interventi di ristrutturazione ai fini energetici).

Il sopralluogo comprende la verifica dei dati strutturali, dei ponti termici e la composizione delle stratigrafie dei vari componenti edilizi (muri, pavimenti, solai, infissi ecc.).

Essa si basa su dati visibili, su interviste a tecnici od operatori presenti o verificando le planimetrie e i progetti costruttivi.

I metodi di elaborazione dei dati ricevuti si basano su verifiche tabellari (norme UNI) o con l’aiuto della verifica strumentale, permettendo perciò al tecnico che effettua la diagnosi di poter verificare dati certi e fornire al cliente un documento di valore reale e non basato solamente su indicazioni prelevate da banche dati.

Le analisi strumentali comprendono:

  • ANALISI TERMOGRAFICA per la ricerca di ponti termici, infiltrazioni o dispersioni di acqua e aria,
  • MISURA DELLA TRASMITTANZA DELLE PARETI per la ricerca del valore “U”,
  • BLOWER DOOR TEST per la misura delle dispersioni di aria,
  • VERIFICA TERMOIGROMETRICA per rilevare in profondità il tenore di umidità dei materiali,
  • MISURA DEI PARAMETRI AMBIENTALI per la verifica del microclima e della concentrazione di gas tossici e polveri sottili,
  • MISURA DEL RUMORE per la verifica dell’isolamento acustico,
  • CONTROLLO CANALI ARIA E FUMI per l’individuazioni di perdite o lesioni.

Certificato Energetico

Nella seconda fase la redazione del Certificato Energetico (documento conclusivo della diagnosi energetica) viene eseguita secondo i regolamenti regionali vigenti e prevede una relazione tecnica su base legge 10/91 così come integrata dai DLgs 192/05 e 311/06.

La stesura del documento di CERTIFICAZIONE ENERGETICA e la sua classe di appartenenza permette tra l’altro la detrazione di imposta del 55% secondo il DM 19/02/07 e smi. Inoltre è già parte integrante dei permessi a costruire e a breve di tutti gli atti di compravendita di immobili.